News

Piedi freddi: rimedi al gelo invernale

Piedi freddi: rimedi al gelo invernale

Piedi gelati? I piedi freddi sono uno dei problemi più frequenti durante l’inverno. Come difendere la salute dei nostri piedi in questi periodi e durante tutto l’anno?

 

Perché i piedi diventano freddi?
Il nostro corpo ha una temperatura interna di circa 37 gradi, se lo scambio di calore tra il corpo e l’ambiente non permette di mantenere la temperatura costante, si attivano dei processi di termoregolazione per garantire il funzionamento degli organi vitali.
Quando fa freddo quindi, il nostro corpo reagisce con:
- La vasocostrizione: Il corpo cerca di mantenere il calore e lo fa diminuendo l’afflusso di sangue delle parti più esposte all’ambiente esterno; ecco che iniziamo a percepire freddo ai piedi (ma anche a mani, naso, orecchie);
- I tremori muscolari: Se restiamo esposti al freddo per tanto tempo, si attivano i muscoli e si inizia a tremare, sono spasmi muscolari involontari che servono a garantire al corpo la quantità di calore minima necessaria.

 

Freddolosi si nasce?
Ci sono fattori che possono influenzare il livello di tolleranza alle basse temperature: l’età, le patologie del sistema circolatorio (quindi una cattiva circolazione sanguigna), il diabete. Anche l’alimentazione ha un ruolo importante: soffre di più il freddo chi ha carenza di ferro o di vitamina B12; così come le cattive abitudini: fumo e alcol, ma anche magrezza eccessiva e problemi alla tiroide.

 

I rischi del freddo ai piedi
I piedi sono la parte più periferica del corpo, sono a contatto con il terreno, quindi esposti a umidità, pioggia, neve, ghiaccio. Questo li rende più sensibili alle condizioni atmosferiche dell’inverno.

 

Le conseguenze più comuni nei nostri piedi, legate alle basse temperature, sono:
- I geloni: Particolari reazioni della cute del piede dopo un’esposizione prolungata al freddo. I sintomi sono bruciore, gonfiore e arrossamento.
- La sindrome di Raynaud: Una patologia rara, un restringimento dei vasi sanguigni arteriosi che comporta alterazioni della circolazione a piedi e mani. Si può manifestare dopo bruschi abbassamenti di temperatura, con un improvviso impallidimento delle dita, sensazione di intorpidimento, formicolio e dolore.
- Alluce valgo e alluce rigido: L’esposizione al freddo invernale può facilitare queste patologie.

 

Come proteggere i piedi dal freddo?
- I piedi devono essere sempre ben coperti e asciutti, scarpe e calze devono garantire l’adeguato comfort termico. Il sudore, associato al freddo, può infatti favorire il sorgere di geloni;
- Evitare i cambiamenti repentini di temperatura;
- Fate pediluvi caldi (tiepidi, non bollenti);
- Massaggiate i piedi con creme emollienti.

 

In generale invece, per affrontare al meglio le temperature invernali:
Evitate fumo e caffè; cercate di muovere spesso piedi e mani, così da tenere attiva la circolazione del sangue; proteggetevi il più possibile con indumenti ad hoc.

 

 

Realizzazione e gestione tecnica del sito a cura di
iprov.com Iprov.com
Grafica, design e comunicazione
cosmobile.net Cosmobile.net
Sviluppo e gestione dati