News

Le unghie: colore, forma, disturbi

Le unghie: colore, forma, disturbi

Non sono solo i nostri piedi a essere colpiti da patologie, lo stesso può accadere per le unghie. 

Se stiamo bene le unghie sono visibilmente sane, forti, di colore rosato e brillanti; se invece iniziano a cambiare tonalità, ad avere microfratture o fragilità, questi potrebbero essere chiari sintomi di altri disturbi e patologie più o meno gravi.

Cause
I disturbi che potrebbero colpire le nostre unghie sono:
- Carenze alimentari
- Infezioni, funghi, muffe
- Patologie metaboliche o del sistema nervoso
- Malattie della pelle
- Abitudini alimentari sbagliate
- Stile di vita
- Carenza di vitamine e sali minerali 
- Abuso di farmaci
- Contatto prolungato con acqua o detersivi aggressivi
- Pedicure troppo frequente

I sintomi
Le unghie affette da una patologia più o meno grave, presentano delle alterazioni: alterazione del colore o della forma; rossore e gonfiore intorno all’unghia; dolore localizzato.


Ecco come potrebbero presentarsi le nostre unghie:

Alterazione di colore:
Unghie Gialle
Sono un segno di patologie dell’apparato respiratorio, (bronchiti, pleuriti, sinusiti croniche); oppure sono una conseguenza dell’utilizzo di prodotti cosmetici di cattiva qualità.

Unghie viola
Le unghie assumono un colore blu-violaceo, spia di un problema cardiocircolatorio.

Unghie macchiate
Le macchioline bianche, possono segnalare la presenza di patologie come la psoriasi o la dermatite atopica. 

Unghie striate
Fenomeno molto frequente tra chi soffre di eczemi cronici oppure legato al naturale processo di invecchiamento cellulare.

Unghie bianche e scure
Si tratta di un fungo parassita, l’onicomicosi.

Unghie bianche e rosa
C’è la possibilità che si tratti di cirrosi epatica.

Unghie nere
L’unghia nera può essere causata da un trauma da schiacciamento oppure da una patologia come diabete, ipossia, anomalia renale, da sport agonistico oppure un melanoma subungueale.

 

Alterazioni di forma
Unghie fragili
Denotano una carenza di vitamine A, B6 ed E o di sali minerali come zinco, ferro, selenio e rame. Causate anche da malattie debilitanti, trattamenti farmacologici aggressivi, abitudini alimentari sbagliate.

Unghie con avvallamenti
Si tratta di un trauma alla matrice (il punto in cui nasce l’unghia). 

Unghie concave o convesse
Se le unghie presentano una forma concava, si può ipotizzare una carenza di ferro o problemi legati alla tiroide. Se invece è convessa, è un’alterazione legata a patologie epatiche, dell’apparato respiratorio o dell’intestino.

Unghia a ditale
Potrebbe trattarsi di una patologia della pelle (psoriasi, alopecia areata).

Unghie a grotta
L’estremità risulta ispessita e tende a crescere verso l’alto, formando una cavità che si riempie di materiale corneo. Si verifica a causa dell’utilizzo di scarpe troppo strette.

Unghie ondulate
Quando la superficie delle unghie non è uniforme ma presenta delle creste, la causa è probabilmente una manicure troppo frequente e aggressiva.

Unghie ispessite
E’ strettamente legata all’invecchiamento cellulare, anche se può essere causata da l’uso di scarpe troppo strette.

Unghia che si distacca
Potrebbe essere causato da un’intossicazione da farmaci o della Sindrome di Reynaud.

Unghie che fanno male
Potrebbe esserci una piccola formazione vascolare che non riesce a espandersi.

Tra le patologie (che approfondiremo nel prossimo articolo):
- Unghia incarnita
- Leuconichia
- Onicogrifosi
- Onicofagia
- Onicolisi
- Paronichia
- Pachionichia
- Anonichia
- Micronichia
- Onicoschizia lamellina
- Unghia a vetrino di orologio
- Xantonichia

 

 

 

 

 

 

Realizzazione e gestione tecnica del sito a cura di
iprov.com Iprov.com
Grafica, design e comunicazione
cosmobile.net Cosmobile.net
Sviluppo e gestione dati